Cera o Chiodo

Categoria: Riparazioni Data: 2014-08-09 Hits: 2525 Commento: 0

Parliamo del più grande dilemma dei fisarmonicisti. Se ne sono dette di cotte e di crude sul fatto della voce inchiodata o incerata, vogliamo finalmente scoprirne la differenza? Allora, innanzitutto la voce deve essere di prima qualità e non intendo solamente a mano, mi riferisco alla voce migliore sul mercato, quella più costosa e che dà una dinamica eccezionale. Ci sono molti tipi di voci a mano: quella che costa 2 euro e quella che costa 5 euro, e quindi questa è già una differenza notevole. Per quanto riguarda l'inchiodatura, la timbrica è più metallica ma la voce tende a scordarsi più facilmente perchè il legno si gonfia ed il chiodo perde la sua tenuta. La inceratura è più duratura nel tempo, fa sì che le voci si scordino meno perchè sono bloccate e a tenuta stagna e rendono la timbrica più pastosa. Morale: se le voci sono di prima qualità, la differenza è inesistente, anche perchè sfido chiunque a capire dal suono se le voci sono incerate o inchiodate. Ricordatevi che è la voce, l'alzata dei tasti e delle voci, il legno usato e l'accordatore che fanno suonare uno strumento, non la cera o il chiodo

Tag:

Lascia un Commento

Captcha