Voce a mano

Categoria: Riparazioni Data: 2014-08-09 Hits: 5349 Commento: 0

Con questo articolo si vuole spiegare la differenza e come riconoscere una voce a mano da una voce tipo a mano. Molti fisarmonicisti, e sono davvero in molti, non riescono a distinguere la voce a mano da quella tipo a mano. Iniziamo col dire che la differenza è notevole, perché la voce tipo a mano è un prodotto commerciale con una resa molto limitata e facile alla rottura, oltre ad avere un suono non dinamico, e viene montata su strumenti non professionali. Invece la voce a mano ha dei costi molto elevati, viene montata su strumenti professionali ed ha una resa totalmente diversa: più potente, più dinamica, non cede mai e la rottura è molto limitata. Attenzione però: esistono voci a mano di prima, seconda e terza qualità. Ora si cercherà di farvi capire la differenza: per distinguere una voce a mano da una voce tipo a mano si deve osservare la tranciatura del quadro della linguetta. Se la tranciatura è di colore chiaro la voce è tipo a mano, mentre se è di colore scuro la voce è a mano. Osservate attentamente le foto e capirete la diversità. Credo di aver ancora una volta soddisfatto le vostre curiosità.

Tag:

Lascia un Commento

Captcha